tutte le religioni gridino il loro no alla guerra!

papa veglia

TUTTE LE RELIGIONI GRIDINO NO ALLA GUERRA, UNA SCONFITTA PER L’UMANITA’ : questo il messaggio forte di papa Francesco nella serata di preghiera contro la guerra

“Vorrei chiedere al Signore, questa sera, che noi cristiani, i fratelli delle altre Religioni, ogni uomo e donna di buona volonta’ gridasse con forza: la violenza e la guerra non e’ mai la via della pace!”. Sono parole di Papa Francesco alle veglia di questa sera per la pace in Siria.
“Ognuno – ha invocato – si animi a guardare nel profondo della propria coscienza e ascolti quella parola che dice: esci dai tuoi interessi che atrofizzano il cuore, supera l’indifferenza verso l’altro che rende insensibile il cuore, vinci le tue ragioni di morte e apriti al dialogo, alla riconciliazione: guarda al dolore del tuo fratello e non aggiungere altro dolore, ferma la tua mano, ricostruisci l’armonia che si e’ spezzata; e questo non con lo scontro, ma con l’incontro!”.
In 100 mila sono accorsi all’appello del Pontefice per scongiurare un attacco militare in Siria. E’ stata la cerimonia piu’ lunga mai tenuta in piazza San Pietr

”Il mondo di Dio – ha ricordato Francesco – e’ un mondo in cui ognuno si sente responsabile dell’altro, del bene dell’altro”. “Questa sera – ha aggiunto – nella riflessione, nel digiuno, nella preghiera, ognuno di noi, tutti pensiamo nel profondo di noi stessi: non e’ forse questo il mondo che io desidero? Non e’ forse questo il mondo che tutti portiamo nel cuore? Il mondo che vogliamo non e’ forse un mondo di armonia e di pace, in noi stessi, nei rapporti con gli altri, nelle famiglie, nelle citta’, nelle e tra le nazioni? E la vera liberta’ nella scelta delle strade da percorrere in questo mondo non e’ forse solo quella orientata al bene di tutti e guidata dall’amore?”. “Tutto il creato forma un insieme armonioso, buono, ma soprattutto gli umani, fatti ad immagine e somiglianza di Dio, sono un’unica famiglia, in cui le relazioni sono segnate da una fraternita’ reale non solo proclamata a parole: l’altro e l’altra sono il fratello e la sorella da amare, e la relazione con il Dio che e’ amore, fedelta’, bonta’ si riflette su tutte le relazioni tra gli esseri umani e porta armonia all’intera creazione”.

“Il mondo di Dio – ha detto ancora il Pontefice – e’ un mondo in cui ognuno si sente responsabile dell’altro, del bene dell’altro”. “Questa sera – ha scandito Papa Bergoglio – nella riflessione, nel digiuno, nella preghiera, ognuno di noi, tutti pensiamo nel profondo di noi stessi: non e’ forse questo il mondo che io desidero? Non e’ forse questo il mondo che tutti portiamo nel cuore? Il mondo che vogliamo non e’ forse un mondo di armonia e di pace, in noi stessi, nei rapporti con gli altri, nelle famiglie, nelle citta’, nelle e tra le nazioni? E la vera liberta’ nella scelta delle strade da percorrere in questo mondo non e’ forse solo quella orientata al bene di tutti e guidata dall’amore?”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.