migrante nostro

 

padre nostro

Migrante Nostro,

che sei nei centri,

sia rispettato il tuo nome

venga il giorno in cui ovunque

la terra ti accolga,

ti sia restituita la tua Dignità,

come in mare,

così in terra.

Che non ti sia negato il pane

quotidiano,

perdona a noi la violazione dei

tuoi diritti

come noi ci impegniamo a non

esserti più debitori.

E non ricorriamo ingiustamente

alla detenzione

ma liberiamoti dal mare…

Amen

Amnesty International

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.