quella dei rom per la Lega non è una lingua

polemiche sulle lingue minori

la Lega contro il riconoscimento di quella dei rom

Boni: “Il Pd è contro la lingua lombarda ma intanto a Roma si presenta una proposta per tutelare la minoranza linguistica rom”

Guerra di minoranze linguistiche? Sarebbe auspicabile di no, ma Davide Boni, segretario milanese della Lega Nord, va all’attacco: da una parte, afferma, non si riconosce quella lombarda, dall’altra si vuol riconoscere quella rom.

Il sunto della polemica sta nel fatto che il consiglio regionale lombardo sta discutendo il progetto di legge per la tutela e promozione della lingua lombarda, che l’Unesco definisce tra quelle a rischio estinzione. «Il Partito democratico – afferma Boni – ha aspramente criticato questo progetto di legge, ma a livello nazionale viene addirittura presentata una proposta per il riconoscimento della minoranza linguistica di rom e sinti», in riferimento ad una proposta presentata da Sel e dal Pd.      

«Un mondo totalmente alla rovescia – conclude Boni – perché non si comprende per quale ragione da un lato si voglia impedire la diffusione e l’utilizzo della lingua lombarda, anche nelle istituzioni, e dall’altro si fa di tutto per riconoscere inflessioni linguistiche, a noi totalmente estranee, che non fanno in alcun modo parte del nostro tessuto sociale e culturale».

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.