1

il principale nemico di papa Francesco è l’integralismo cattolico

l’integralismo cattolico attacca Papa Francesco

oltre ai gay bisogna attaccare l’ecumenismo

dal sito: gayburg.blogspot.it

«Oggi, la teoria del gender, è il grimaldello attraverso il quale si vuole definitivamente distruggere la legge divina, per portare a definitivo compimento quel disegno». È quanto ha scritto il sito ultra-cattolico Radio Spada (spesso vicino ad associazioni come Provita) in merito alla presentazione del Family Day. In quell’occasione Massimo Gandolfini disse che «La nostra manifestazione è di tipo propositivo, dice la bellezza della famiglia, non è contro nessuno, quindi non è contro gli omosessuali» e tanto è bastato a mandarli su tutte le furie. «È la stessa logica dell’attuale Pontefice -dicono- che rispetto ai protestanti, ai musulmani, agli ebrei, agli ortodossi, auspica la “logica del poliedro” e dell’unità nella pace. Le Sacre Scritture e la dottrina, invece, non usano mezzi termini né nei confronti degli omosessuali né nei confronti delle religioni diverse dall’unica -quella del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo- che porta alla salvezza». Insomma, lamentano che bisogna dichiarare guerra alle oltre religione oltre che ai gay. Ed è così che Bergoglio diventa il loro obiettivo.

In un altro articolo bollano come «eretico» il pontefice e affermano che sia semplice «smontare in brevi mosse il bergoglismo». Per farlo oppongono le sue frasi a quelle pronunciate in precedenza, lasciando intendere che qualunque posizione sia stata definita dalla Chiesa non possa essere rimessa in discussione. Nel loro articolo fanno tre esempi che si commentano da sé:

  • «”Padre, io posso pregare con un evangelico, con un ortodosso, con un luterano?” Devi, devi: avete ricevuto lo stesso Battesimo» (Papa Francesco, Radio Vaticana 03/07/2015) Solo i cattolici possono adorare Dio (Papa Gregorio XVI, Summo Jugiter Studio); La vera Fede non può essere fondata fuori dalla Chiesa. (Papa Pio IX, Singulari Quidem; Papa San Pio X, Singulari Quandem); Le religioni non cattoliche non possono avere la vita della Chiesa. (Papa San Gregorio I, Esposizione nel Psalm V Poenit., tom. 3)
  • «La realtà di oggi e i nostri martiri ci uniscono in un “ecumenismo del sangue”, ricordando che pochi mesi fa, 23 egiziani copti sono stati sgozzati su una spiaggia della Libia: Se il nemico ci unisce nella morte, ma chi siamo noi per dividerci nella vita? Lasciamo entrare lo Spirito, preghiamo per andare avanti tutti insieme»
    (Papa Francesco, Radio Vaticana 03/07/2015) Fuori dalla Chiesa non v’è nessun martire cristiano.
    (Papa Pelagio II, Denzinger 247); Lo Spirito Santo non dà la vita eterna agli eretici. (Papa Leone XIII, Satis Cognitum: 18)
  • «L’unità dei cristiani è opera dello Spirito Santo e dobbiamo pregare insieme. L’ecumenismo spirituale, l’ecumenismo della preghiera» (Papa Francesco, Radio Vaticana 03/07/2015) L’unità cristiana è la Chiesa cattolica. (Papa Pio XI, Mortalium Animos: 3, 15); Solo i cattolici possono essere cristiani (Papa Pio VI, Denzinger 1500); Se qualcuno prega con gli eretici, è un eretico. (Papa Sant’Agatone I, Sacrorum Conciliorium: XXI: 635)