1

i pregiudizi dei politici

 la «calata degli zingari»!

 

alcuni ‘nomadi’ fermatisi nei giorni scorsi a Spinetta Marengo (Alessandria) hanno fatto scattare la reazione indignata del dirigente provinciale del pdl di Alessandria Mario Bocchio che si è espresso in modo preoccupato col termine ‘calata’ degli zingari su Alessandria, confondendoli addirittura cogli Unni o i Goti o i Lanzichenecchi …

Il Dirigente provinciale del PdL Mario Bocchio (Alessandria), lo scorso 26 settembre ha espresso il proprio malcontento per la presenza di “nomadi” a Spinetta Marengo, dichiarando: «La “calata” degli zingari su Alessandria? Sembrerebbe proprio di sì […] Non è logico che vengano spesi i soldi delle tasse dei nostri cittadini per rimediare ai danni che causano queste persone. Mi auguro che possa venire individuata una rapida soluzione, che non può che essere lo sgombero immediato e l’adozione di un’apposita ordinanza che vieti la sosta degli zingari sul territorio comunale di Alessandria. Questa città ha già altri problemi alquanto gravi, e non vedo la necessità che ci si interessi anche dei nomadi».

la reazione e la denuncia  dell’Associazione 21 luglio

Le affermazioni del Dirigente provinciale del PdL, per le generalizzazioni effettuate e per i toni adottati, oltre a connotare indistintamente la mera presenza di persone rom come un “problema”, contribuiscono ad alimentare un’atmosfera di ostilità e di allarme sociale infondato. Infine, cavalcando lo stereotipo “rom = zingaro = nomade = problema”, il Dirigente provinciale del PdL di Alessandria delinea la sua proposta di “soluzione”, che per come esposta si connoterebbe comeuna misura dal profilo discriminatorio su base etnica.

Dopo aver valutato l’episodio, l’équipe dell’Osservatorio ha inoltrato una segnalazione agli organi competenti.

FonteTuonoNews