LA STRAGE DELLE DONNE E I NEGAZIONISTI (Adriano Sofri).

viviamo oggi in un mondo decisamente affrancato da pregiudizi rispetto a un tempo passato, e più libero per tutti? A.Sofri ne dubita motivatamente, anzi il fatto che “le uccisioni di donne sono molto più frequenti al nord che al sud segnala una relazione complicata se non inversa fra liberazione dei costumi e insofferenza maschile”

LA STRAGE DELLE DONNE E I NEGAZIONISTI (Adriano Sofri)..

«L’AMACA» del 31 maggio 2013 (Michele Serra)

la più bella

molte sono le parole belle che usiamo nella nostra quotidianità: non basta usarle, è importante guardarci dentro e analizzare bene l’accezione precisa che le diamo e l’uso che ne facciamo; è perfino possibile usarle in modo così equivoco da imbarbarire di fatto il linguaggio e immettere nella realtà profili e dimensioni di vita che sono l’opposto di ciò che ‘a parole’ affermiamo. Una di queste ‘parole’ è il termine ‘solidarietà’: leggere la bella riflessione di M. Serra nel link seguente

L’AMACA» del 31 maggio 2013 (Michele Serra).